EMERGENZA COVID-19, FASE 2: Procedure per l’attività ambulatoriale

 lunedì 18 maggio 2020

In seguito alla riduzione dei casi COVID-19, abbiamo disposto la ripresa progressiva e graduale dell’attività ambulatoriale e chirurgica, garantendo la sicurezza del paziente e degli operatori ed il mantenimento del distanziamento sociale.

La FASE 1 – lockdown-  è stata caratterizzata dalla riduzione dell’attività ambulatoriale la quale è stata limitata alle visite urgenti (fascia U) e a quelle brevi (fascia B).

In seguito alla riduzione dei casi COVID-19, abbiamo disposto la ripresa progressiva e graduale dell’attività ambulatoriale e chirurgica, garantendo la sicurezza del paziente e degli operatori ed il mantenimento del distanziamento sociale.

In questa fase di riavvio dell’attività ambulatoriale sono prenotabili a CUP le prestazioni con priorità U e B e di riprogrammare le prestazioni con priorità D sospese.

Le agende verranno costruite con le tempistiche indicate dai nuovi documenti definiti dal SPPA che impongono alla fine di ogni visita la sanificazione degli ambulatori e prevedono un adeguato distanziamento sociale nelle sale di attesa e nei corridoi al fine di evitare gli assembramenti. Pertanto si viene a determinare un allungamento della durata delle visite con conseguente riduzione del numero di prestazioni eseguibili ed un inevitabile allungamento dei tempi di recupero delle prestazioni rimaste in sospeso nei mesi di marzo, aprile e maggio, e che avrà delle ripercussioni sull’attività di tutto l’anno.  

Pertanto le strutture private accreditate di Trieste e Gorizia-Monfalcone stanno già supportando ASUGI dove possibile nel recupero delle prestazioni D; appena concluso tale recupero, verrà valutata la necessità di richiedere al Privato Accreditato  anche il recupero delle prestazioni P.

 

Le prestazioni con priorità B potranno essere prenotate tramite call-center regionale al numero 0434223522, e anche ai numeri telefonici dedicati:

- 040 399- 2194 – 2220 - 2421 (Trieste) attivi dalle 8:00 alle 19:00

- 0481 487 511 - 0481 487 570 – 0481 487372  (Monfalcone) attivi dalle 8:00 alle 13:00

- 0481 594 717 - 0481 594 718 – 0481 594719 (Gorizia) attivi dalle 8:00 alle 13:00

Le prestazioni con priorità D e P per il momento non potranno essere prenotate.

Nei casi in cui l’utente ritenga di non poter evitare la prenotazione in modalità di front-office, onde evitare situazioni imprevedibili di affollamento nelle sale di attesa dei CUP, l’accesso al servizio andrà gestito mediante preventivo accordo telefonico, tramite numeri telefonici dedicati:

 - 040 399- 2194 – 2220 - 2421 (Trieste) attivi dalle 8:00 alle 19:00

- 0481 487 511 - 0481 487 570 – 0481 487372 (Monfalcone)

- 0481 594 717 - 0481 594 718 – 0481 594719 (Gorizia)

Chi ha un appuntamento già programmato con priorità D verrà contattato direttamente dalla Struttura per riprogrammare l'appuntamento.

Resta attivo il servizio prelievi a domicilio essendo stato rinnovato l’appalto in scadenza a luglio proprio per garantire la continuità del servizio.

Per gli esami del sangue, saranno regolamentati gli accessi attraverso prenotazione, in modo da ottenere il distanziamento effettivo delle persone.

Per l’attività di prenotazione

- 040 399 – 2194 – 2220 - 2421 (Trieste) attivi dalle 8:00 alle 19:00

- 0481 487 511 - 0481 487 570 – 0481 487372 (Monfalcone) attivi dalle 8:00 alle 13:00

- 0481 594 717 - 0481 594 718 – 0481 594719 (Gorizia) attivi dalle 8:00 alle 13:00

- 0481 629271 per Cormons attivo dalle 10.30 alle 12.00

 - 0481 954504 per Gradisca d'Isonzo

La prenotazione per i pazienti in possesso di impegnative rosse avverrà tramite fax 040 399 2778

oppure tramite ai seguenti indirizzi mail cup.gorizia@asugi.sanita.fvg.it e cup.monfalcone@asugi.sanita.fvg.it  rispettivamente per Gorizia e Monfalcone

L'operatore avviserà l'utente di presentarsi allo sportello cup situato nella sede del centro prelievi (10 minuti prima) per l'eventuale pagamento (se previsto).


GORIZIA

Sono state date alle strutture private accreditate le prestazioni D sospese nel mese di marzo e aprile nelle sedi distrettuali, alcune prestazioni radiologiche (rx ed eco), Cardiologia (visite D ed ecocardiogrammi;) Neurologia (ENG, EMG). A far data dal 14 maggio è stata dato il nulla osta per riaprire l’attività per:

- Cardiologia;

- Medicina;

- Ostetricia;

- Pediatria;

- Chirurgia;

- Radiologia (l’agenda è riorganizzata da parte della Struttura di Radiologia);

A breve verranno create, ove assenti, le agende delle branche summenzionate, in modo da permettere la ripartenza dell’attività da lunedì 18 maggio.

La Struttura Informatica e Telecomunicazioni di Gorizia ha già provveduto a predisporre le agende e si è in attesa della conferma della validazione del documento del SPPA per le seguenti branche:

-           Urologia P.O Gorizia;

-           Otorinolaringoiatria P.O Gorizia e Monfalcone;

-           Oculistica P.O Gorizia e Monfalcone;

-           Pneumologia P.O Gorizia e Monfalcone;

-           Gastroenterologia;

-           Dermatologia;

-           Neurologia;

-           Distretto alto Isontino, escluso ambulatorio pneumologico e ortopedico (in quanto al momento tale attività rimane sospesa)

-           Distretto Basso Isontino mancano gli ambulatori: dermatologia (Grado), fisiatra (Grado); oculistica (Grado);

Con tale programmazione si ritiene di poter rientrare delle prestazioni D in sospeso, nelle branche ove non si sono riscontrate criticità entro la prima metà di giugno.

 

TRIESTE

Sono state date alle strutture private accreditate le prestazioni D sospese nel mese di marzo e aprile delle sedi distrettuali, alcune prestazioni radiologiche (TAC, RMN, Eco, Rx), dermatologia.

A far data dal 14 maggio è stata dato il nulla osta per riaprire l’attività per:

- Centro Cardiovascolare;

- Odontostomatologia;

- Gastroenterologia;

- Chirurgia vascolare;

- Chirurgia plastica;

- Radiologia (l’agenda è gestita direttamente dalla Struttura di Radiologia);

- Clinica Medica (non ha prestazioni B e D)

Il servizio Gestione Offerta Ambulatoriale di Trieste ha predisposto le agende e si è in attesa di della conferma della validazione del documento del SPPA per le seguenti branche:

- Epatologia;

- Neurologia; 

- Arta;

- Chirurgia generale (breast unit);

- Endocrinologia

Con tale programmazione si ritiene di poter rientrare delle prestazioni D in sospeso, nelle branche ove non si sono riscontrate criticità, entro la prima metà di giugno.

 

Al fine dell’ottimizzazione del percorso clinico, per evitare un nuovo accesso agli sportelli per la prenotazione ed al contempo evitare allungamenti dei tempi di attesa, durante gli incontri summenzionati, sono stati definiti dei percorsi interni con i privati accreditati per consentire l’esecuzione di prestazioni radiologiche in pazienti in follow-up (oncologia ed epatologia). 

 

Si segnala la richiesta da parte dei Primari di Trieste e Gorizia della necessità della televisita per la gestione del paziente cronico, dei follow-up e dei pazienti con necessità di rinnovo del piano terapeutico. Tale modalità oltre a ridurre il numero di accesso ai servizi ambulatoriali, consentirebbe una ottimizzazione dei percorsi e potrebbe determinare un maggior recupero delle prestazioni rimaste in sospeso.


  

Per garantire tutto ciò è stato previsto un piano procedurale che detta le regole per:

-       la programmazione delle visite: dovranno essere calendarizzate con adeguata tempistica per ridurre l’affollamento in sala d’aspetto o negli ambulatori. La tempistica dipenderà dalla patologia e/o prestazione. Sarà opportuno estendere le attività in orari più ampi, dovendo dedicare anche il tempo necessario all’igienizzazione dell’ambulatorio dopo ogni paziente.

-       Le prestazioni già prenotate prima dell’epidemia verranno recuperate: i pazienti saranno contattati dal CUP o dall’ambulatorio per fissare un nuovo appuntamento

-       contatto telefonico il giorno prima: il paziente verrà contattato il giorno prima dall’ambulatorio di competenza che riferirà tutte le procedure e le modalità di accesso alla struttura.

Sarà molto importante che i pazienti si presentino all’appuntamento al  massimo 15 minuti prima e non troppo in anticipo, possibilmente senza accompagnatori.

-       Pre triage all’ingresso: si verificheranno i motivi della visita alla struttura, l’orario corretto dell’appuntamento e verrà rilevata la temperatura, garantendo la fornitura di mascherina chirurgica ove necessaria e gel igienizzante per le mani

-       Segreterie e accettazione dell’ambulatorio: verrà compilato un questionario per escludere la presenza di sintomi da possibili infezioni da Coronavirus; i pazienti aspetteranno in sala d’attesa, mantenendo un adeguato distanziamento; oltre ai consueti interventi di sanificazione, l’ambulatorio verrà igienizzato alla fine di ogni singola visita: è anche per questo motivo che sarà necessario distanziare gli appuntamenti.

 

E’ stato disposto un container all’esterno dell’ospedale di Cattinara dove saranno svolte le attività di Pre triage aprima di accedere per indagini diagnostiche e esami pre operatori. Verrà rilevata la temperatura, garantendo la fornitura di mascherina chirurgica ove necessaria e gel igienizzante per le mani e fatto compilare un questionario. (Scheda di screening clinico-anamnestica per l’individuazione di casi di infezione da 2019-nCoV).

 

Per quanto riguarda le procedure relative al comparto sanitario e agli addetti ai lavori è già stata data nota il giorno venerdì 8 maggio con relativa pubblicazione sulla piattaforma Intranet dell’Azienda.

 

Si ricorda anche che durante la FASE 1 le vaccinazioni per gli adulti (dai 6 anni in su) sono state sospese (in data 16/03/2020) . Restano attualmente sospese fino a data da destinarsi ad eccezione delle seguenti categorie: donne in gravidanza, morsicature e categorie a rischio

Per info contattare il 040 3997512 dalle 10.30 alle 13.00 dal lunedì al venerdì e la casella di posta mail : vaccinazioni@asugi.sanita.fvg.it

 

Le risposte dei referti di laboratorio sono attualmente disponibili per via telematica; qualora non accessibili online, su espressa richiesta dell’interessato, potranno essere inviate per posta.

Le risposte dei referti non accessibili on-line, su espressa richiesta dell’interessato, potranno essere inviate per posta.

Sono chiusi, in ogni sede, tutti gli sportelli dedicati alle domande di esenzione ticket per reddito attraverso autocertificazione; l’attività è sostituita dell’invio di fax al numero 040 3992647 o email a sportello.cup@asugi.sanita.fvg.it o a cup.gorizia@asugi.sanita.fvg.it e cup.monfalcone@asugi.sanita.fvg.it  rispettivamente per Gorizia e Monfalcone.

 

Per il pagamento si dovrà privilegiare la modalità telematica utilizzando il pagamento da incassatrici automatiche o con la modalità di home banking. Gli sportelli CUP rimangono comunque a disposizione per coloro che desiderassero procedere al pagamento in contanti. Dovranno essere rispettate tutte le misure precauzionali del distanziamento sociale e dello stazionamento nelle sale di attesa.

 

Sportelli CUP Ospedalieri

Da lunedì 18 maggio, gli sportelli CUP dell'Ospedale Maggiore (Trieste) saranno aperti dalle 7:00 alle 19:00, gli sportelli CUP dell'Ospedale di Cattinara (Trieste) saranno aperti dalle 7:30 alle 13:00, mentre gli sportelli CUP dell'Ospedale di Monfalcone e Gorizia saranno aperti dalle 7:30 alle 13:00.

 

Si invitano i cittadini a seguire le news sul sito Internet aziendale www.asugi.sanita.fvg.it., su i canali social o contattare il numero verde sanità 800 991170 da lunedì a venerdì dalle 8:30 alle 13:00.

 

CREAUS/GL/ss