Due visite dermatologiche a settimana per le sospette reazioni avverse al vaccino

 lunedì 22 febbraio 2021

la Clinica Dermatologica di Trieste e Gorizia riserverà uno spazio per due visite per l’inquadramento dell’iter diagnostico-terapeutico delle sospette reazioni avverse cutanee/sistemiche al vaccino anti COVID-19.

Gli assistiti dovranno essere muniti di impegnativa per “Visita Dermatologica Covid Vax” con codice U (entro 24 ore) tramite prenotazione CUP. Le visite si potranna fare dal lunedì al venerdì dalle ore 08:30 alle ore 09:30 sia a Trieste che a Gorizia.
In seguito all’avvio delle prime fasi della campagna vaccinale in Friuli Venezia Giulia, che ha già coinvolto 20.000 individui, il Servizio di Farmacovigilanza ha registrato alcuni casi di reazione cutanea/sistemica nel circa 3-5% della popolazione vaccinata.
Le reazioni cutanee/sistemiche individuate sono eterogenee (rash cutaneo, dolore e gonfiore in sede del vaccino, ingrossamento dei linfonodi, febbre, malessere, brividi simili-influenzali) e si sono verificate in un lasso di tempo che va da 60 ore a 10 giorni dopo la prima o la seconda dose.
La maggior parte degli effetti collaterali cutanei e sistemici sono stati lievi, trattabili e si sono risolti entro le 24 ore dopo il vaccino. 
In pochi casi sono state segnalate reazioni di tipo “allergiche” con la comparsa di orticaria dopo 4-5 giorni dalla prima dose. In questi casi, è stata necessaria una valutazione dermatologica sulla decisione di proseguire con la seconda dose o meno.
Sulla base di queste prime osservazioni, è stato deciso di riservare lo spazio per le visite presso la Clinica Dermatologica di Trieste e Gorizia.
 
 
CREAUS/BS/ss