ASUGI e Fin Plus Trieste e hanno realizzato un Centro Vaccinale alla piscina “Bruno Bianchi” di Trieste

 martedì 5 ottobre 2021

Iniziativa rivolta ai giovani atleti/e over12anni e non solo.

ASUGI e La Fin Plus Trieste hanno avviato una importante collaborazione nel mondo dello sport per realizzare - presso la Piscina “Bruno Bianchi” di Trieste- un Centro vaccinale per la somministrazione del vaccino anti Covid-19 rivolto prevalentemente ai giovani atleti con più di 12 anni, familiari ed operatori del movimento natatorio e sportivo.

“Desidero ringraziare l’ASUGI, il direttore generale e tutto lo staff –afferma Franco Del Campo, presidente della Fin Plus Trieste- per aver immediatamente accettato la proposta di realizzare un Centro vaccinale alla piscina “Bruno Bianchi”, uno dei più grandi impianti natatori d’Italia, a favore degli atleti, in particolare quelli con più di 12 anni e che dovranno avere il “green pass” per accedere all’impianto e potersi allenare in sicurezza”.

Il Centro vaccinale, attrezzato dall’ASUGI al secondo piano della piscina, con percorsi distinti, nell’area della sala H2Openspace, sarà al servizio di atleti, ma anche famiglie, tecnici, istruttori e dirigenti che vorranno utilizzare questo servizio. L’inizio è previsto per lunedì 11 ottobre e si terrà per tutto il mese, nei seguenti giorni: 

  • lunedì 11 ottobre 2021 dalle ore 14:30 alle ore 18:30;
  • mercoledì 13 ottobre 2021 dalle ore 14:30 alle ore 18:30;
  • venerdì 15 ottobre 2021 dalle ore 14:30 alle ore 18:30;

 

  • martedì 19 ottobre 2021 dalle ore 14:30 alle ore 18:30;
  • giovedì 21 ottobre 2021 dalle ore 14:30 alle ore 18:30;

 

  • lunedì 25 ottobre 2021 dalle ore 14:30 alle ore 18:30;
  • mercoledì 27 ottobre 2021 dalle ore 14:30 alle ore 18:30;
  • venerdì 29 ottobre 2021 dalle ore 14:30 alle ore 18:30.

 

Tutti gli interessati potranno prenotare la vaccinazione scrivendo a vaccini@piscinabianchi.it, indicando nome, cognome, età, società di appartenenza e un recapito, email e cellulare, per essere raggiunti per eventuali comunicazioni.

“Si tratta di una iniziativa, unica nel suo genere, avviata a Trieste –precisa Franco Del Campo- ma con l’appoggio della Federazione Italiana Nuoto, e che vuole fornire un servizio a tutto il territorio e anche altre società sportive interessate”.

 

CREAUS