Annullamento disposizioni di quarantena

 venerdì 31 dicembre 2021

In ottemperanza alle disposizioni dell’art. 2, comma 1 del DL n. 229 del 30/12/2021, Misure urgenti per il contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19 e disposizioni in materia di sorveglianza sanitaria, dal 31/12/2021 le disposizioni di quarantena precauzionale sono cambiate.

A far data dal 31/12/2021 le disposizioni di quarantena precauzionale impartite da ASUGI nei confronti dei contatti stretti dei soggetti confermati positivi, secondo quanto previsto dal comma 7-bis dell’articolo 1 del decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 luglio 2020, n. 74, sono annullate, purché tali contatti siano vaccinati con ciclo completo, o guariti da COVID-19, da meno di 120 giorni o abbiano ricevuto la dose di richiamo del ciclo primario (booster). A tali soggetti è fatto obbligo:
- di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 fino al decimo giorno successivo alla data dell’ultimo contatto stretto con soggetti confermati positivi al COVID-19;
- in caso di comparsa dei sintomi di effettuare immediatamente un test antigenico rapido o molecolare per la rilevazione dell’antigene Sars-Cov-2, e se ancora sintomatici, al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto. 

«7 -bis . La misura della quarantena precauzionale di cui al comma 7 non si applica a coloro che, nei 120 giorni dal completamento del ciclo vaccinale primario o dalla guarigione o successivamente alla somministrazione della dose di richiamo, hanno avuto contatti stretti con soggetti confermati positivi al COVID-19. Ai soggetti di cui al primo periodo è fatto obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 fino al decimo giorno successivo alla data dell’ultimo contatto stretto con soggetti confermati positivi al COVID-19, e di effettuare un test antigenico rapido o molecolare per la rilevazione dell’antigene Sars-Cov-2 alla prima comparsa dei sintomi e, se ancora sintomatici, al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto.
La disposizione di cui al presente comma si applica anche alle persone sottoposte alla misura della quarantena precauzionale alla data di entrata in vigore del presente decreto.