Nuovo riconoscimento/aggiornamento per: produzione, commercializzazione, deposito di additivi aromi ed enzimi ad uso alimentare, produzione e/o confezionamento di alimenti destinati ad un alimentazione particolare, di integratori alimentari, di alimenti addizionati di vitamine e/o minerali

Il procedimento riguarda il nuovo riconoscimento o l’aggiornamento del riconoscimento già ottenuto per:

  • produzione, commercializzazione, deposito di additivi aromi ed enzimi ad uso alimentare;
  • produzione e/o confezionamento di alimenti destinati ad un alimentazione particolare;
  • produzione e/o confezionamento di integratori alimentari;
  • produzione e/o confezionamento di alimenti addizionati di vitamine e/o minerali.

In caso di aggiornamento è necessario indicare quali sono i cambiamenti intervenuti (modifica o integrazione strutture o ciclo produttivo, estensione/modifica del risconoscimento, variazione dei dati identificati dell’impresa).
Documenti necessari: vedere il modello della domanda, dove sono specificati gli allegati richiesti nei vari casi.

Su richiesta dell'Operatore del Settore Alimentare (OSA) interessato.

Nuovo riconoscimento:

In seguito alla presentazione della domanda per il nuovo riconoscimento viene effettuato il controllo Ufficiale mediante l’esecuzione di un sopralluogo di verifica dei locali/attrezzature/documentazione da parte dei Tecnici della Prevenzione della SC Igiene degli alimenti e della nutrizione. Il controllo ufficiale è  disciplinato dal  Regolamento (CE) 882/2004.
I locali e le attrezzature devono rispondere al disposto del Regolamento 852/2004.

Aggiornamento del riconoscimento:

L’aggiornamento del Riconoscimento va richiesto in caso di modifica o di integrazione delle strutture o del ciclo produttivo, di estensione/modifica del risconoscimento, di variazione dei dati identificati dell’impresa o comunque delle condizioni di esercizio dell'attività già riconosciuta.
 In caso di modifiche intervenute nei locali o nei prodotti venduti segue un sopralluogo di verifica a cura della SC Igiene Alimenti e Nutrizione.
Negli altri casi  l’'aggiornamento del riconoscimento viene rilasciato in seguito alla valutazione favorevole della documentazione presentata.

30 giorni, salvo acquisizione ulteriore documentazione.

€ 500 (nuovo riconoscimento) come indicato nel tariffario regionale DPGR 0252/Pres. d.d. 19/12/2013
Il pagamento va intestato a: Azienda Sanitaria Universitaria Giuliano Isontina ASU GI – Dipartimento di Prevenzione - Servizio Tesoreria, con causale "Istanza di Nuovo Riconoscimento/ Istanza di aggiornamento del Riconoscimento per le attività indicate nel Procedimento – punti 1. -2. -3. -4.".

Per le modalità di pagamento vedi sezione "IBAN e pagamenti informatici". 

Dove e quando

contatti

sede

Via Paolo de Ralli 3
34128 Trieste (TS)
Parco di San Giovanni

indicazioni stradali  (il link apre una nuova finestra)

orario apertura al pubblico

Segreteria:
lunedì 8:30 - 10:00 e 14:00 - 15:00
mercoledì 8:30 - 10:00

Tecnici della Prevenzione:
giovedì 8:30 - 10:30 e 13:30 - 14:30

Sono possibili appuntamenti telefonici 
in orari diversi da quelli indicati

orario contatto telefonico

lunedì  8:30 - 10:00 e 14:00 - 15:00
da martedì a venerdì
8:30 - 10:00 

 

segnalazioni urgenti

 - per comunicazioni urgenti inviare un messaggio di posta elettronica all’indirizzo:  
   segr.igienealimenti@asugi.sanita.fvg.it
- nel caso di segnalazione telematica di inconvenienti igienici relativi alla sicurezza alimentare allegare copia di un documento identificativo

responsabile:
Responsabile servizio

struttura di riferimento:
Area funzionale Igiene degli alimenti e delle bevande

responsabile:
Direttore SC Igiene degli alimenti e della nutrizione

struttura di riferimento:
SC Igiene degli Alimenti e della Nutrizione

responsabile:
Direttore SC Igiene degli alimenti e della nutrizione

struttura di riferimento:
SC Igiene degli Alimenti e della Nutrizione

responsabile:
Direttore Amministrativo

struttura di riferimento:
Direzione Amministrativa

  • D.Lvo 27/01/1992 n. 111 - Attuazione della direttiva 89/398/CEE concernente i prodotti alimentari destinati ad una alimentazione particolare;
  • D.L.vo 21/05/2004 n. 169 - Attuazione della direttiva 2002/46/CE relativa agli integratori alimentari;
  • Regolamento (CE) 1925/2006 sull'aggiunta di vitamine e minerali e di talune altre sostanze agli alimenti;
  • Decreto Legge 13/09/2012 n. 158 - Disposizioni urgenti per promuovere lo sviluppo del Paese mediante un più alto livello di tutela della salute convertito in Legge 8/11/2012 n. 189 art. 8;
  • Regolamento (CE) 852/2004 sull'igiene dei prodotti alimentari.