Variazioni del Riconoscimento UE di stabilimenti di Imprese Alimentari

Istruttoria  e parere di competenza per variazioni  di Ragione Sociale, modifiche strutturali e impiantistiche e tipologie produttive relative al Riconoscimento  comunitario di idoneità di stabilimenti di produzione di alimenti di origine animale.

Istanza alla Regione da presentare per il tramite Azienda Sanitaria Universitaria Giuliano Isontina  per il parere espresso dai Servizi Veterinari.

Comunicazione di parte

notifiche presso: asugi@certsanita.fvg.it

Ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale FVG o Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio (nel caso in cui gli effetti dell’atto non si esauriscono nell’ambito della Regione) entro 60 giorni dalla notificazione del provvedimento stesso o ricorso dinanzi all'Autorità Giudiziaria competente.

Sanzione pecuniaria amministrativa prevista per legge da versare secondo le modalità indicate nel provvedimento.
Il pagamento va effettuato a mezzo  c/c postale 10077493 o IBAN  IT 11 H 02008 02230 000105830922  

Dove e quando

contatti


sede

Via Vittorio Veneto 169
34170 Gorizia (GO)

Palazzina A - Primo Piano

indicazioni stradali  (il link apre una nuova finestra)

responsabile:
Direttore SC Igiene degli Alimenti di Origine Animale

struttura di riferimento:
SC Igiene degli Alimenti di Origine Animale

responsabile:
Direttore SC Igiene degli Alimenti di Origine Animale

struttura di riferimento:
SC Igiene degli Alimenti di Origine Animale

responsabile:
Direttore SC Igiene degli Alimenti di Origine Animale

struttura di riferimento:
SC Igiene degli Alimenti di Origine Animale

responsabile:
Direttore Dipartimento di Prevenzione

struttura di riferimento:
Dipartimento di Prevenzione

Reg. CE 853/2004; Reg CE 852/2004; D. Presidente della Regione FVG  del 24 febbraio 2015, n. 037/Pres. "Regolamento recante modalità per il riconoscimento degli stabilimenti che trattano prodotti di origine animale in attuazione del Regolamento CE . 853/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio del 29 aprile 2004 relativo all'igiene per gli alimenti di origine animale e in applicazione dell'art. 38 della L.R. 30 luglio 2009, n. 13/2009 (Legge comunitaria 2008).