Odontoiatria pubblica

È un’offerta di servizi per la prevenzione ed il trattamento delle patologie di competenza odontoiatrica. Attraverso i programmi di tutela della salute odontoiatrica nell’età evolutiva e nell’età adulta viene garantito l'accesso alle cure odontoiatriche alle persone in condizioni di vulnerabilità sociale e/o sanitaria e ai bambini da 0 a 16 anni.

La rete odontoiatrica regionale garantisce la tutela della salute attraverso i programmi di prevenzione a favore della popolazione in età evolutiva per il monitoraggio della carie, delle malattie parodontali e delle malocclusioni, attraverso ambulatori dedicati per la diagnosi precoce delle neoplasie del cavo orale e per la riabilitazione protesica dei pazienti edentuli. Viene garantita anche la gestione delle urgenze odontostomatologiche con la presenza di un pronto soccorso odontoiatrico in ciascuna Azienda per l’Assistenza Sanitaria / Azienda Sanitaria Universitaria Integrata regionale (AAS/ASUI).

I pazienti in condizione di vulnerabilità sanitaria e sociale o in età evolutiva possono accedere a visite e prestazioni odontoiatriche dedicate. Le prestazioni aggiuntive (extra LEA) vengono erogate per i cittadini residenti della regione Friuli Venezia Giulia.

Il programma di odontoiatria pubblica è articolato in due tipologie di prestazioni: le prestazioni LEA (previste nei Livelli Essenziali di Assistenza) e le prestazioni aggiuntive (extra-LEA) finalizzate e garantite esclusivamente ai residenti della regione Friuli Venezia Giulia.

  • l'offerta dei servizi è dedicata ai cittadini residenti nella Regione Friuli Venezia Giulia: hanno diritto alle cure odontoiatriche urgenti, alle visite odontostomatologiche, alla diagnosi e al trattamento delle lesioni orali precancerose o neoplastiche
  • in un'ottica di prevenzione, viene tutelata la fascia dell'età evolutiva:
     - da 0 al compimento dei 6 anni è esentata dalla compartecipazione al ticket
     - da 6 al compimento dei 14 anni è soggetta alle regole di compartecipazione alla spesa

 

Essere residenti in Friuli Venezia Giulia

I cittadini non residenti possono accedere alle cure in caso di urgenza e devono rivolgersi al Pronto Soccorso odontoiatrico

La prenotazione di visite e di prestazioni odontoiatriche deve essere fatta direttamente attraverso i Centri Unici di Prenotazione (CUP) regionali (0434 223522: numero telefonico unico per la prenotazione di prestazioni sanitarie ambulatoriali e per informazioni sanitarie e sociali - il numero 848 448 884 è comunque attivo), i CUP aziendali e le farmacie abilitate.

Le visite e le prestazioni odontoiatriche prenotate saranno erogate presso gli ambulatori odontoiatrici del Servizio Sanitario Regionale di cui all’elenco allegato.

Per prenotare una visita odontoiatrica non prioritaria, NON servono prescrizioni del pediatra di libera scelta o del medico di medicina generale. L’accesso al Pronto soccorso odontoiatrico per le urgenze è diretto.

Prestazioni LEA - Pronto soccorso odontoiatrico e codice di priorità U (urgente)
Le prestazioni con accesso diretto vengono erogate presso i Pronti Soccorso Odontoiatrici Regionale con i seguenti orari:

  • IRCCS Burlo Garofolo: lunedì-venerdì 8-14
  • Trieste (ASUGI): lunedì-venerdì 8-17 e sabato 8-13
  • Gorizia (ASUGI): lunedì-venerdì 8-14 e sabato 8-12
  • Pordenone (ASFO), lunedì-venerdì 8-14 e sabato 8-12
  • Udine (ASUFC): lunedì-venerdì 8-14 e sabato 8-12
  • Gemona (ASUFC): lunedì-venerdì 8-14
PATOLOGIA

PRESTAZIONI

Pulpite acuta in elemento recuperabile con cura conservativa o in paziente disposto a eseguire autonomamente riabilitazione protesica

Visita – Rx – Pulpotomia – otturazione provvisoria – eventuale terapia medica

Pulpo-paradentite acuta in elemento recuperabile con cura conservativa o in paziente disposto a eseguire autonomamente riabilitazione protesica

Visita – Rx – Pulpectomia – otturazione provvisoria – eventuale terapia medica

Pulpite o pulpo-paradentite in elemento non recuperabile con cura conservativa o in paziente non disposto a eseguire riabilitazione protesica

Visita – Rx - Estrazione dentaria con suture – eventuale terapia medica

Ascesso odontogeno e disodontiasi con pericoronarite

Visita – Rx - Incisione e drenaggio ascesso con eventuale estrazione e suture – eventuale terapia medica

Alveolite post-estrattiva con necessità di revisione

alveolare

Visita – Rx -Curettage alveolare con suture – eventuale terapia medica

Sanguinamento post-estrattivo

Visita – Rx - Curettage alveolare, emostasi e sutura

Frattura dentaria corono-radicolare

Visita – Rx - Estrazione del frammento o dell’elemento in toto, se non recuperabile, con suture – eventuale terapia medica

Frattura coronale non complicata

Visita – Rx - Molaggio irregolarità smalto dentinali

Fratture coronali con esposizione pulpare in elemento recuperabile con cura conservativa o in paziente disposto a eseguire autonomamente riabilitazione protesica

Visita – Rx – incappucciamento diretto o pulpotomia – otturazione provvisoria – eventuale terapia medica

Lussazione o sublussazione dentaria di denti con ottima prognosi

Visita – Rx - Riposizionamento e splintaggio

Urgenze ortodontiche

Visita – eliminazione della causa di trauma

 

Codici di priorità U (urgenti)

  • Traumi oro-maxillo-facciali;
  • lussazioni e sublussazioni mandibolari;
  • pericoronarite acute;
  • sintomatologia algica odontogena non sedabile con i comuni farmaci antidolorifici (pulpite paradentite acuta);
  • sanguinamento del cavo orale;
  • gravi manifestazioni orali (tipo sanguinamento o infezioni) in pazienti immunodepressi, con malattia neoplastica (in trattamento chemioterapico o/e radiante), con cardiopatie (in trattamento con anti aggreganti o anti coagulanti), con diabete scompensato, grave insufficienza renale ed epatica, portatori di disabilità psichica o fisica;
  • ascessi o flemmoni del distretto cervico-facciale con significativa compromissione sistemica (iperpiressia, odinofagia, trisma, dispnea...);
  • estrazioni incomplete ed alveoliti post-estrattive;angioedema dei tessuti orali e periorali;enfisema dei tessiti periorali.

E’ compito del Servizio di Pronto Soccorso completare la terapia (estrattiva o endodontico-restaurativa).

Compartecipazione alla spesa sanitaria

Visita: secondo le regole generali di compartecipazione alla spesa sanitaria (ticket)

Ulteriori prestazioni diagnostiche o terapeutiche:

  • secondo le regole generali di compartecipazione alla spesa sanitaria (ticket) per gli accessi appropriati;
  • tariffa del nomenclatore per accessi incongrui, su valutazione medica, indipendentemente dalla titolarità di esenzione ticket o di vulnerabilità sociale o sanitaria.

L’accesso alle Prestazioni del Pronto soccorso odontoiatrico è diretto, o tramite invio da Pronto Soccorso Aziendale o dal Medico di Medicina Generale (MMG) e dal Pediatra di Libera Scelta (PLS) con prescrizione con codice di priorità U.

 

 

Prestazioni LEA - visite odontostomatologiche con codice di priorità B (breve) e ambulatori per la diagnosi precoce delle neoplasie del cavo orale e delle patologie delle mucose orali
Il codice di priorità B, nei pazienti adulti, deve essere esclusivamente dedicato al percorso per l’intercettazione di patologie neoplastiche o preneoplastiche del cavo orale:

  • leuco-eritroplachie orali;
  • sospette neoplasie del cavo orale;
  • ulcerazioni persistenti del cavo orale;
  • neoformazioni del labbro;
  • erosioni e/o ulcere del labbro

Le prestazioni vengono erogate presso i 5 Ambulatori di Patologia e Medicina Orale Regionali (Trieste ASUITS, Gorizia, Gemona, Udine, Pordenone).

Il codice di priorità B, nei pazienti pediatrici, deve essere esclusivamente dedicato al percorso per l’intercettazione di patologie delle mucose del cavo orale:

  • ulcerazioni del cavo orale;
  • neoformazioni del cavo orale

Le prestazioni vengono erogate presso i 5 Ambulatori di Patologia e Medicina Orale Regionali (Trieste  Burlo Garofolo, Gorizia, Gemona, Udine, Pordenone)

L’accesso alle visite con codice di priorità B avviene solo tramite apposita prescrizione del Medico di Medicina Generale (MMG) o del Pediatra di Libera Scelta (PLS) con prescrizione con codice di priorità B, l’accesso agli ambulatori di patologia e medicina orale può avvenire anche per invio diretto da parte dell’odontoiatra di fiducia.

 

Prestazioni LEA - visite odontostomatologiche con codice di priorità D (differita)
Questo tipo di codice è dedicato a pazienti affetti da “patologie sistemiche invalidanti di natura cardiovascolare, metabolica, neoplastica, degenerativa”. Le prestazioni vengono erogate presso i presidi ospedalieri di Trieste ASUITS, Gorizia, Tolmezzo, Udine, Pordenone, previa prenotazione CUP con prescrizione con priorità D del Medico di Medicina Generale (MMG).

Compartecipazione alla spesa sanitaria: secondo le regole generali di compartecipazione alla spesa sanitaria (ticket).

L’accesso alle visite odontoiatriche con codice di priorità D è garantito agli assistiti regionali.

 

Prestazioni LEA - prestazioni odontoiatriche a pazienti in condizione di vulnerabilità sanitaria e sociale
La visita odontoiatrica è ad accesso diretto, su prenotazione CUP. Ai pazienti in condizioni di vulnerabilità sanitaria o sociale sono garantite le prestazioni previste dal nomenclatore regionale con l’esclusione delle prestazioni protesiche, ortodontiche, gnatologiche e implantologiche (ad eccezione di pazienti con condizioni cliniche non altrimenti trattabili e senza costi per il SSR). L’accesso in regime SSR alle prestazioni in condizioni di vulnerabilità sociale e/o sanitaria è garantito ai soli cittadini residenti in regione Friuli Venezia Giulia.
Le terapie conservative, ricostruttive e parodontali vengono garantite agli aventi diritto solo in presenza di adeguati livelli di igiene orale (indice di placca inferiore a 25%).

Condizioni di vulnerabilità sanitaria:
L’utente deve essere in possesso di uno dei seguenti documenti: certificato di specialista di struttura pubblica, copia di cartella clinica attestante la condizione patologica, attestato di esenzione per patologia cronica/invalidante o rara, certificazione della commissione per l’invalidità civile attestante un grado di invalidità superiore ai 2/3 in cui sia certificata una delle patologie previste. È comunque compito dello specialista valutare la condizione di vulnerabilità sanitaria.

Compartecipazione alla spesa sanitaria

  • secondo le regole generali di compartecipazione alla spesa sanitaria (ticket);
  • pazienti in attesa di trapianto (escluso trapianto di cornea);
  • pazienti in post-trapianto (escluso trapianto di cornea);
  • pazienti con stati di immunodeficienza grave (da HIV o altre cause);
  • cardiopatie congenite cianogene (Anomalia di Ebstein con difetto Interatriale, Atresia della tricuspide con stenosi polmonare, Atresia polmonare con o senza difetto interventricolare, Ritorno venoso anomalo polmonare totale, Tetralogia di Fallot, Trasposizione completa delle grandi arterie, Tronco arterioso, Ventricolo unico);
  • radioterapia del capo (già effettuata o programmata);
  • patologie oncologiche ed ematologiche in trattamento con chemioterapia e pazienti a rischio di osteonecrosi dei mascellari da farmaci;
  • emofilia grave o altre gravi patologie dell’emo-coagulazione congenite, acquisite o iatrogene; pazienti in terapia anticoagulante orale (TAO e NAO)*;
  • pazienti con disabilità neuro-psichiatriche e fisiche residenti a domicilio e in case alloggio/assistenza;
  • malformazioni congenite dell’apparato stomatognatico (es. displasia ectodermica – palatoschisi);
  • utenti in trattamento inviati dal servizio aziendale per le dipendenze*;
  • postumi invalidanti di gravi traumi cranio facciali ed interventi demolitivi del distretto orofacciale per patologie neoplastiche*;
  • malattia mentale seguita da almeno 3 anni presso i centri di salute mentale (diurni o sulle 24H), inviata dal DSM*;
  • pazienti affetti da patologie a carattere metabolico non compensate (es diabete con emoglobina glicata >=8%)*;
  • patologie cardiovascolari (ASA >=3)*;
  • patologie cerebrovascolari*;
  • patologie infiammatorie croniche*;
  • gravidanza;
  • malattie rare con coinvolgimento del distretto orale;
  • pazienti in trattamento dialitico;
  • vittime di terrorismo;
  • invalidi al 100%*;
  • sordomuto-cieco*

* i pazienti con ISEE ordinario o standard > 25.000 euro sono tenuti al pagamento del controvalore del nomenclatore delle prestazioni erogate).

 

Condizioni di vulnerabilità sociale:
Per l’accesso alle prestazioni in condizioni di vulnerabilità sociale l’utente residente in Friuli Venezia Giulia deve essere in possesso di attestazione ISEE ordinario o standard ≤ 15.000.
Il paziente, dopo essere stato sottoposto a visita nel corso della quale viene redatto il piano di cura, in occasione del primo accesso o della prenotazione del primo accesso è tenuto ad esibire l’attestazione ISEE in corso di validità.

Compartecipazione alla spesa sanitaria: secondo le regole generali di compartecipazione alla spesa sanitaria (ticket, ove dovuto)

 

Prestazioni LEA - prestazioni odontoiatriche ai soggetti detenuti negli istituti penitenziari della regione
Ai soggetti detenuti negli istituti penitenziari della regione Friuli Venezia Giulia sono garantite le seguenti prestazioni odontoiatriche:
trattamenti odontoiatrici urgenti, terapia conservativa di base e chirurgia orale.

 

Prestazioni LEA - prestazioni odontoiatriche a pazienti in età evolutiva (0-14 anni)

  • per i pazienti della fascia di età 0-6 anni (fino al compimento del sesto anno) non è richiesta alcuna compartecipazione alla spesa sanitaria;
  • per i pazienti della fascia di età 7-14 anni (fino al compimento del quattordicesimo anno) sono applicate le regole generali di compartecipazione alla spesa sanitaria (ticket)

 

Prestazioni aggiuntive (extra LEA) - prestazioni odontoiatriche a pazienti in età evolutiva (15-16 anni)

  • per i pazienti della fascia di età 15-16 anni (fino al compimento del sedicesimo anno) residenti in regione FVG sono applicate le regole generali di compartecipazione alla spesa sanitaria (ticket).

 

Prestazioni aggiuntive (extra LEA) - prestazioni ortodontiche a pazienti 0-14 anni

La visita odontoiatrica per l’ammissione alle prestazioni prevede la prescrizione del medico di medicina generale o del pediatra di libera scelta o di uno specialista del SSR, previa prenotazione CUP. Le prestazioni sono erogate su prescrizione dello specialista del SSR nelle condizioni e con le modalità sotto indicate in sei sedi regionali: Udine, San Vito al Tagliamento, San Daniele del Friuli, Monfalcone, Trieste ASUITS, e Burlo Garofolo limitatamente ai pazienti con gravi patologie sistemiche*** ed in collaborazione con ASUITS. L’intervento ortodontico è garantito anche a pazienti con età superiore ai 16 anni sottoposti ad intervento chirurgico correttivo e su indicazione del medico odontoiatra del SSR.*

I pazienti con ISEE > 6.000 sono sempre tenuti al pagamento del Check-up ortodontico (160 euro).

 

Prestazioni ortodontiche a pazienti 0-16** anni e con indice IOTN = 4 e 5 (o IOTN 3 in pazienti con gravi patologie sistemiche***)

  • con ISEE < 6.000 euro: cure e apparecchi ortodontici gratuiti;
  • con ISEE > 6000 ≤ 10.000 euro: ticket ove dovuto e apparecchi ortodontici a carico dell’utente;
  • con ISEE > 10.000 ≤ 15.000 euro: costo nomenclatore per le cure e apparecchi ortodontici a carico dell’utente.

 

Prestazioni ortodontiche a pazienti 0-16** anni e con indice IOTN 5 (o IOTN 3 e 4 con gravi patologie sistemiche***)

  • con ISEE > 15.000 ≤ 25.000: 150 euro/semestre per le cure e apparecchi ortodontici a carico dell’utente;
  • con ISEE > 25.000 ≤ 35.000 euro: 300 euro/semestre per le cure e apparecchi ortodontici a carico dell’utente;
  • con ISEE >35.000 euro: 450 euro/semestre per le cure e apparecchi ortodontici a carico dell’utente.

 

*per malocclusioni con accertata discrepanza scheletrica (IOTN 4 -5) tale da richiedere una programmazione ortodontico-chirurgica (maxillo facciale) di correzione sagittale, verticale o trasversale combinata o meno;

**viene comunque garantito il completamento del trattamento fino al compimento dei 16 anni;

*** pazienti affetti da disabilità, patologie sistemiche, malattie rare o sindromi a coinvolgimento oro-maxillo-facciale e in caso di traumatismi dento alveolari e maxillofacciali che necessitano di un apporto ortodontico a fini riabilitativi.

 

Prestazioni aggiuntive (extra LEA) - trattamento e inserzione di protesi rimovibili totali a pazienti con arcata edentula
La visita odontoiatrica per l’ammissione alle prestazioni prevede la prescrizione del medico di medicina generale o di uno specialista del SSR previa prenotazione CUP. Le condizioni e le modalità di erogazione delle prestazioni sono quelle sotto indicate. È garantita la fornitura di una protesi per arcata, al massimo ogni 5 anni, e una ribasatura della protesi, al massimo ogni anno.

Trattamento e inserzione di protesi totali rimovibili (protesi standard del costo di 500 euro per arcata)

  • con ISEE < 6.000 euro: trattamento, protesi e ribasatura gratuiti;
  • con ISEE > 6000 ≤ 10.000 euro: trattamento gratuito, contributo del 30% del costo della protesi (150 euro) e ribasatura 40 euro;
  • con ISEE > 10.000 ≤ 15.000 euro: trattamento gratuito, contributo del 60% del costo della protesi (300 euro) e ribasatura 80 euro;
  • con ISEE > 15.000 e ≤ 20.000 euro: trattamento gratuito, contributo del 100% del costo della protesi (500 euro) e ribasatura 120 euro.

Trattamento e inserzione di protesi parziali rimovibili in pazienti a cui viene fornita una protesi totale all’arcata antagonista (protesi standard del costo di 500 euro per arcata)

  • con ISEE < 6.000 euro: trattamento, protesi e ribasatura gratuiti;
  • con ISEE > 6000 ≤ 10.000 euro: trattamento gratuito, contributo del 30% del costo della protesi (150 euro) e ribasatura 40 euro;
  • con ISEE > 10.000 ≤ 15.000 euro: trattamento gratuito, contributo del 60% del costo della protesi (300 euro) e ribasatura 80 euro;
  • con ISEE > 15.000 e ≤ 20.000 euro: trattamento gratuito, contributo del 100% del costo della protesi (500 euro) e ribasatura 120 euro.

 

Prestazioni aggiuntive (extra LEA) - inserzione di protesi otturatorie e maxillo-facciali in pazienti con gravi demolizioni oncologiche o esiti traumatici e malformativi

  • con ISEE ≤ 25.000 euro: protesi gratuita;
  • con ISEE >25.000 euro: costi a carico del paziente.

Le successive modifiche/ribasature sono a carico del SSR per pazienti con ISEE ≤ 25.000

Inserimento ed utilizzo di impianti osteointegrati e di meccanismi di ritenzione per casi clinici non altrimenti risolvibili prevedono il pagamento delle spese da parte del paziente.

 

Prestazioni aggiuntive (extra LEA) - mantenitori di spazio in età <14 anni
Nelle sedi regionali di ambulatori ortodontici sono erogabili i mantenitori di spazio ai soggetti di età inferiore a 14 anni residenti in Friuli Venezia Giulia, sottoposti ad estrazioni precoci della dentatura decidua eseguite esclusivamente nella medesima struttura di riferimento.

  • con ISEE < 6.000 euro: gratuita;
  • con ISEE > 6.000 e < 10.000 euro: 50% del costo (85 euro);
  • con ISEE > 10.000: 170 euro.

 

 

Dove e quando

contatti

  • telefono: +39 040 3992563 segreteria
  • fax: +39 040 3992193 segreteria

sede

Piazza dell'Ospitale 1
34129 Trieste (TS)

1° piano - scala G

indicazioni stradali  (il link apre una nuova finestra)

orari di visita

dalle 12:00 alle 20:00

orari servizio CUP

il servizio CUP della Clinica Odontostomatologica osserva il seguente orario:

  • lunedì e venerdì  7:45 - 14:30
  • martedì, mercoledì e giovedì 7:45 - 16:45


i pagamenti possono essere effettuati anche tramite POS

colloqui coi medici

dal lunedì al venerdì dalle 12:30 alle 13:30
vengono fornite informazioni ai parenti, se autorizzati dal Malato, dal medico che ha in cura il paziente

contatti

  • telefono:
    +39 040 3992020

sede

Piazza dell'Ospitale 1
34129 Trieste (TS)

Piazza dell' Ospitale 1 - 1° piano - Scala G

indicazioni stradali  (il link apre una nuova finestra)

orario

da lunedì a venerdì 8:00 - 18:00 (ultimo accesso ore 17:30)
sabato e prefestivi 8:00 - 13:30 (ultimo accesso ore 13:00)