Elogi, segnalazioni e reclami - Area Giuliana

L'ASU GI riconosce come compito prioritario la costante verifica dell’adeguatezza delle prestazioni offerte ai bisogni e alle attese dei propri utenti. A questo proposito, attiva strumenti di ascolto continuo anche attraverso la raccolta e la gestione delle segnalazioni degli utenti.

Le indicazioni provenienti da segnalazioni, associate alle altre iniziative di ascolto del cittadino, costituiscono indicazioni significative dei miglioramenti della qualità da apportare ai Servizi forniti nell’ambito della pianificazione annuale delle attività dell’Azienda. La gestione delle segnalazioni, oltre a garantire la tutela dei diritti di salute, permette il realizzarsi di un approccio attivo agli utenti, favorendone il coinvolgimento e la partecipazione al processo di valutazione della qualità dei servizi erogati.

L’Azienda si impegna a garantire la tutela dei cittadini nei confronti dei servizi offerti in conformità alle vigenti disposizioni di legge. Pertanto provvedere a raccogliere, valutare e rispondere alle segnalazioni dei cittadini, degli utenti e dei loro famigliari, da persone delegate, tramite parenti, affini o associazioni di volontariato iscritte al registro delle associazioni di promozione sociale ai sensi del DPR. REG. 90 dd.21/05/2014.

Tutti gli interessati

  • Autorizzazione firmata al trattamento dei dati personali;
  • Documento di identità in corso di validità;
  • Recapito telefonico;
  • In caso di segnalazione/reclamo presentato da persona diversa dal reclamante, la segnalazione deve essere corredata da una delega con documento di identità del delegato.

La raccolta delle segnalazioni dei cittadini può avvenire:

- A mezzo posta;

- Attraverso le apposite cassette dislocate nelle sedi territoriali: 

- Per accesso diretto dei cittadini presso le sedi URP di Cattinara o di Via Sai 1-3

- Via fax utilizzando i numeri 040/3997181 040/3994617
 
 
- Attraverso la compilazione del form nel sito internet all'indirizzo:
 
- Attraverso gli organi di informazione-stampa.

Gli operatori dell'URP sono a disposizione di coloro che intendono presentare segnalazioni o reclami. Aiutano, quando possibile, a risolvere il problema tempestivamente, oppure forniscono un supporto per la formulazione scritta della segnalazione, qualora non fosse possibile trovare una rapida soluzione. Ad ogni segnalazione segue una procedura per l'acquisizione degli elementi necessari alla formulazione di una risposta che viene fornita per iscritto.

La risposta al cittadino viene fornita, sulla base degli elementi acquisiti attraverso formale istruttoria, a mezzo lettera scritta, entro 30 giorni dalla protocollazione (protocollo generale ASU GI), salvo supplementi di indagine necessari per la complessità della segnalazione stessa (in questo caso il cittadino verrà informato via email o via posta). La risposta viene inviata al cittadino dopo la protocollazione nel protocollo generale.

Dove e quando

contatti


sede

Via Giovanni Sai 1 - 3
34128 Trieste (TS)

2° piano

indicazioni stradali  (il link apre una nuova finestra)

orario

Gestione reclami
da lunedì a venerdì
8:30 - 13:00

Numero Verde
da lunedì a venerdì
8:30 – 13:00

contatti

sede

Strada di Fiume 447
34149 Trieste (TS)

Palazzina Direzione Infermieristica - Piano terra

indicazioni stradali  (il link apre una nuova finestra)

orario

da lunedì a venerdì
8:30 - 13:00

responsabile:
Personale URP

responsabile:
Direttore Generale

responsabile:
Direttore Sanitario

1) Decreto Legislativo 30 dicembre 1992 n.502, Riordino della disciplina in materia sanitaria, a norma dell’articolo 1 della legge 23 ottobre 1992 n.421, Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana 30 dicembre 1992, n.305, s.m. ed integr art.14

2) Decreto Legislativo 19 giugno 1999 n.229, Norme per la razionalizzazione del servizio sanitario nazionale, a norma dell’articolo 1 della legge 30 novembre 1998, Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana 16 luglio 1999, n. 165 - Supplemento Ordinario n. 132

3) Legge Regionale 30 agosto 1994, n.12, Disciplina dell'assetto istituzionale ed organizzativo del Servizio sanitario regionale ed altre disposizioni in materia sanitaria e sullo stato giuridico del personale regionale,Bollettino Ufficiale della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, del 31 agosto 1994, n.35, artt.2 e 3

4) Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27 gennaio 1994, Principi sull’erogazione dei servizi pubblici, Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana 22 febbraio 1994, n.43

5) Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’11 ottobre 1994, Direttiva sui principi per l’istituzione ed il funzionamento degli Uffici per le Relazioni con il Pubblico, Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana 8 novembre 1994, n.261

6) Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 maggio 1995, Schema generale di riferimento della “Carta dei servizi pubblici sanitari”, Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana 31 maggio 1995, n.125

7) Ministero della Sanità, Linee guida 2/95 – Attuazione della carta dei servizi nel Servizio sanitario nazionale, Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana 31 agosto 1995, n.108

8) Circolare Ministero della Sanità 20 settembre 1995, Prot/350/21.12833

9) Decreto Ministro della Sanità 10 ottobre 1997 (ex art 14 D. Lgs.502/92)

10) Legge del 7 giugno 2000 n.150, Disciplina delle attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche amministrazioni, Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, 13 giugno 2000, n.136

11) Decreto Legislativo 30 marzo 2001 n.165, Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle Amministrazioni pubbliche, Supplemento 112/L alla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, 9 maggio 2001, n.106, art.11

12) Regolamento per la tenuta, la gestione e la tutela dei documenti amministrativi, di cui alla deliberazione n.1243 del 28 dicembre 2001

13) Direttiva del Ministro per la Funzione Pubblica e per il Coordinamento dei Servizi di Informazione e Sicurezza 7 febbraio 2002, Direttiva sulle attività di comunicazione delle pubbliche amministrazioni, Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, 28 marzo 2002, n.74

14) Dipartimento della Funzione Pubblica, Strumenti/1 - Ascolto dell'utenza e valutazione deibisogni, 2002

15) Decreto Legislativo 196/2003, Codice in materia di protezione dei dati personali, Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana 22 luglio 2003, n.174

16) Regolamento (UE) 2016/679 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali