Donazione di midollo osseo/cellule staminali da sangue periferico (CSE)

Il trapianto di midollo osseo/CSE è in grado di curare un numero crescente di patologie, dalle leucemie acute alle aplasie midollari alle immunodeficienze e ad alcuni linfomi.

La maggior parte dei trapianti viene effettuata con donatori compatibili per un complesso sistema di immunogenetica chiamato HLA. Poiché è molto difficile che due soggetti non imparentati siano compatibili sul piano del sistema HLA, è necessario poter disporre di Registri con elevati numeri di donatori.

Attualmente nel mondo, circa 30 milioni di persone hanno dato la propria disponibilità a donare il midollo osseo o le cellule staminali da sangue periferico, di cui circa 400.000 solo in Italia. La donazione effettiva avviene solo se c'è una richiesta per un paziente compatibile.

  • età compresa tra 18 e 35 anni (si rimane iscritti fino a 55 anni);
  • in buona salute;
  • compilazione questionario e consenso;
  • prelievo di sangue (per tipizzazione HLA).

Come avviene la donazione effettiva (solo se c'è il paziente compatibile):

  • cellule staminali da sangue periferico: dopo un trattamento di 4 giorni con un fattore di crescita chiamato GCSF, le cellule staminali sono mobilizzate e pronte per essere raccolta mediante apparecchiature di aferesi. Le cellule staminali possono essere utilizzate subito o criopreservate;
  • cellule staminali midollari: prelievo dalle creste iliache di un quantitativo di midollo osseo compreso tra 1l e 1,5l. Ricovero di 1 giorno, anestesia generale o loco regionale. Completa ricostituzione del midollo del donatore dopo 15-20 giorni.

Dove e quando

contatti

  • telefono:
    segreteria +39 040 3992299
    +39 040 3992920
  • fax: +39 040 3992921

sede

Piazza dell'Ospitale 1
34129 Trieste (TS)

Piano Terra

indicazioni stradali  (il link apre una nuova finestra)